Senza categoria

Le 5 ragioni per passare ai pannolini lavabili che ancora non conosci

Dal 24 al 30 aprile prossimi si celebra in tutto il mondo la #SIPL2019 – Settimana Internazionale del Pannolino Lavabile. Sette giorni per sensibilizzare le famiglie, e non solo, su un aspetto della maternità e dell’accudimento ecosostenibili che sta prendendo sempre più piede nel nostro Paese, ma che tuttavia fa ancora i conti con dubbi, resistenze e pregiudizi.

Primo fra tutti l’idea che la scelta dei pannolini lavabili rappresenti un po’ un salto nel passato. Un passato di mamme-lavandaie, chine sui lavatoio di marmo, le mani immerse nell’acqua, armate di sapone di marsiglia, a strofinare pile di ciripà zuppi di pipì e zeppi di pupù.

E’ vero: l’immagine è a dir poco angosciante, e mal si concilia con la vita di noi mamme 3.0 🙂

La bella notizia è che i moderni pannolini lavabili nulla hanno a che spartire con i pannoli di stoffa della nonna, in quanto a praticità, vestibilità e modalità di lavaggio.

  • I lavabili odierni sono realizzati con tessuti morbidi e confortevoli, e dotati di inserti facilmente inseribili e removibili, anch’essi rispettosi della pelle del bebè.

  • Al contrario dei vecchi ciripà, i pannolini lavabili di oggi sono praticissimi e hanno una vestibilità migliore: pensa ai bottoncini, o alle chiusure in velcro, che consentono di aprirli, chiuderli, e adattarli al sederino e al pancino del bebè in poche semplicissime mosse 🙂

  • Come il resto del bucato di ogni giorno (fatti salvi capi veramente delicati, ma non tutti i giorni indossiamo maglioncini di cashmere, o no?), i moderni ciripà finiscono in lavatrice! Basta seguire poche e semplici regole di lavaggio, ed è fatta.

  • Esteticamente sono bellissimi!

Ok, le ragioni estetico/pratiche non ti hanno convinto granché? Allora prova a pensare che

  • passare ai pannolini lavabili salverà il Pianeta (che non è un concetto “astratto”, è il suolo che calpesti, l’aria che respiri, insomma la “casa” in cui noi tutti viviamo) da tonnellate e tonnellate di rifiuti da smaltire. Quelli prodotti da ogni singolo pannolino usa e getta, moltiplicato per il numero di cambi quotidiani, moltiplicati per una media di 3 anni di utilizzo, moltiplicati per il numero di bambini che indossano pannolini usa e getta

  • risparmierà ben 20 alberi, quelli utilizzati in media per produrre un solo pannolino usa e getta. Che moltiplicato per il numero di cambi quotidiani, per il numero di anni di utilizzo degli usa e getta e per il numero di bambini che li indossano…Una foresta in più!

  • farai contente le tue tasche, perché una volta affrontato l’investimento iniziale per l’acquisto del tuo “guardaroba” di lavabili, in circa 6 mesi avrai ammortizzato la spesa, e non avrai da farne di nuove 🙂

Come dici? Queste cose già le conoscevi, le hai già lette, te le hanno già raccontate, eppure i dubbi permangono? Io non mi perdo d’animo, perché sono convinta che proprio ora troverai la spinta al cambiamento, per te, l’ambiente e il tuo bambino.

Voglio rivelarti 5 ragioni 5 per passare ai pannolini lavabili che sono certa difficilmente ti avranno detto, o alle quali forse forse non avevi mai pensato, e che vedrai spazzeranno via ogni residuo indugio!

  1. Non rischierai di non diventare nonna: no no, non è uno scherzo, e anche se ora tieni in braccio la tua creatura, ti assicuro che gli anni volano, e che presto (prima di quanto immagini) tornerai a desiderare di avere un piccolino sul cuore, e di scoprire le gioie della “nonnitudine”. Bene, perché ciò avvenga la scelta del pannolino da far indossare al tuo piccolo è importantissima! Secondo una ricerca, infatti, il calore ridurrebbe la fertilità maschile. In pratica sottoporre i genitali maschili a shock termici comprometterebbe la produzione di spermatozoi. E quindi? Cosa c’entra il pannolino del neonato? C’entra eccome. Sappi che l’utilizzo dei pannolini lavabili riduce la temperatura in loco di circa 1 grado rispetto agli usa e getta. Pensaci…

  2.  Anche perfette! Spesso avrai sentito dire che i moderni ciripà sono “troppo spessi” e quindi “scomodi”. Non soltanto questo non è esatto, ma è – al contrario – un punto di forza: il maggior spessore dei lavabili rispetto agli usa e getta aiuterebbe le anche e le gambine del bebè a mantenere una posizione più fisiologica, proprio come avviene con l’utilizzo delle fasce portabebè, dei mei tai e dei marsupi ergonomici.

  3. E’ già ora del vasino? Un bambino abituato a indossare i pannolini lavabili impara prima dei coetanei che usano gli usa e getta a controllare i propri bisogni. In media intorno ai 18 mesi, contro i 3 anni di chi indossa i pannolini monouso. Questo perché le “virtù” di praticità, vestibilità e grande assorbenza di questi ultimi tendono a impigrire mamme e bebè. I pannolini lavabili hanno un’assorbenza diversa, e non è pensabile (come accade con gli usa e getta) di indossarli molte ore sporchi di pipì e pupù . I bambini provano fastidio, e tendono a sentire il bisogno di liberarsene per stare freschi e puliti. Ecco perché lo svezzamento da pannolino avviene più velocemente e con minor difficoltà.

  4. Mai senza scorta. Pensa ai pomeriggi freddi e piovosi dell’autunno e dell’inverno, quando tutto faresti tranne che uscire. Poi il tuo bambino ha bisogno di essere cambiato, lo porti in bagno e ti accorgi, con terrore, che i pannolini usa e getta sono finiti! Niente scorte, niente di niente! Fuori è un freddo disperante, piove senza sosta, e – orrore degli orrori – hai pure scordato di fare benzina! Ecco, se sei una mamma ch utilizza i pannolini lavabili non ti troverai mai in questa situazione 😉 Al massimo dovrai allungare una mano verso lo stendino, e staccare uno dei ciripà che hai steso ad asciugare 😉

  5. Sempre in ordine e alla moda. Nei torridi pomeriggi d’estate, quando l’umidità ti toglie il fiato, vorresti andare in giro letteralmente in mutande, ma non puoi! Ok, i bambini che indossano il solo pannolino sono carini, ma appena più grandicelli a volte ci peritiamo di portarli a spasso semplicemente “in mutande” . Con i pannolini lavabili non si corre il rischio di fare brutte figure, lo scrupolo di coscienza  per cui “dài, gli infilo almeno un paio di pantaloncini” non ti coglierà mai! Belli, colorati, i pannolini lavabili sono già di per sé un capo d’abbigliamento super trendy. Così avrai risparmiato pure sulle braghette estive del pupo 🙂

Se a questo punto sono riuscita a fugare ogni tua remora e dubbio, perché non far sì che la SIPL2017 coincida con un nuovo inizio, la scoperta – tua e del tuo bambino – del colorato mondo ecofriendly dei pannolini lavabili?